ASOrca Football Club


Figurine, ecco le prime…alcune da rifare by cursao11
novembre 30, 2007, 1:58 pm
Filed under: Varie | Tag:
capitano.jpg gavril.jpg
dimas.jpg curtame.jpg
onofrio.jpg daq.jpg
gabriele.jpg daniele.jpg
giampiero.jpg


Pagelle venerdì 16 Novembre by ilcapitano21
novembre 26, 2007, 4:47 pm
Filed under: Uncategorized | Tag: , ,

 

 

 

 

Ciao a tutti, con un poco di ritardo ecco finalmente le tanto agognate pagelle del venerdì.

Questa settimana peraltro sembrerebbe che per la prima volta da quando giochiamo e grazie anche alla rosa allargata che ormai abbiamo finalmente saremo in undici, ma veniamo ai fatti salienti.

 

 

Sintesi della partita

 

 

Siamo giunti all’ormai fisso appuntamento del venerdì fra le due compagini capitoline guidate da mister Stefano e mister Dimas. La serata promette emozioni, il clima è freddo per il clima ma caldo per l’ambiente e le arance meccaniche sono assetate di quelle vittorie che troppe volte in  questa stagione gli sono sfuggite per motivi contingenti.

La partita inizia subito in maniera vivace con le arance meccaniche votate all’attacco e spinte dalla voglia di vincere a fare un pressing totale a tutto campo ma in maniera ordinata e composta che non lascia respirare la squadra avversaria.

Le azionis i susseguono ma la A.S. Orca sembra non riuscire a trovare la giocata decisiva però proprio da un ottimo pressing sulla trequarti avversaria il capitano riesce a strappare il pallone dai piedi del difensore avversario e con un guizzo vincente arriva sul pallone ed insacca con un diagonale che si spegne a fondo rete sull’angolo del secondo palo. 1-0 e partita in discesa.

Passano pochi minuti e la pressione delle arance meccaniche porta frutti, infatti da una azione orchestrata per vie centrali la palla viene scaricata sulla destra al capitano che vede il movimento del bomber Ciula verso il secondo palo e lo serve con un cross che scavalca la difesa e cade sui piedi di Giampiero che non sbaglia lo stop e con una freddezza di altri tempi insacca il goal del 2-0.

La partita sembra scorrere sugli stessi binari fino alla fine del primo tempo, la ONDANOMALA tenta di reagire ma la granitica difesa orange non ha falle e i varchi per gli avversari non si riescono a trovare.

Si chiude quindi il primo tempo sul 2-0 squadre negli spogliatoi a bere un tè caldo (magari) e i Mister che tentano mosse tattiche a sorpresa. Avvicendamento in porta fra l’infreddolito Gavril e l’indomito Onofrio per le arance meccaniche.

La squdra di mister Stefano invece prova a passare dalla difesa a 5 a quella a 4 togliendo un attaccante e cercando di rinforzare il centrocampo e qui la mossa tattica delle arance meccaniche, Fabrizio passa sulla destra garantendo più copertura ed il capitano si mette a fare la seconda punta, in realtà il sagace mister Dimas lo mette in marcatura quasi a uomo su Peppino, vertice basso del centrocampo avversario stroncando sul nascere tutte le azioni avversarie.

Alla suqdra di mister Stefano rimanevano quindi i lanci lunghi e le azioni sulle fasce ma la difesa reggeva in maniera perfetta ed il centrocampo riusciva sempre a dare la giusta protezione facendo da diga contro cui si abbattevano gli attacchi avversari, nel frattempo le ripartenze degli orange erano veloci e previse, purtroppo meno precise sono state le conclusioni in porta che hanno avuto poca fortuna, bellissima l’azione che ha portato il Dimas a tu per tu con il portiere, movimento perfetto lancio millimetrico ma purtroppo conclusione non all’altezza del resto, ma va bene così, con il tempo arriveranno anche più goal.

La partita si trascina così fino alla fine dei 90 minuti fra alti e bassi e qualche altra emozioni ma il risultato non cambia, 2-0 e al prossimo venerdì.

 

Pagelle

Voti del Ciula commento tecnico del capitano

 

Gavril (portiere-difensore centrale): In porta fa quasi solo da spettatore ma quando gli tocca non lascia rimpianti, in difesa fa il suo dovere come al solito, ordinato, grintoso e solita prova di carattere

 

Voto 6,5    Gladiatore

 

 

Alessio (terzino destro): Sfoggia uno stato di forma invidiabile e lo mette in mostra in ogni momento, non serve saper difendere se quando vieni saltato riesci comunque a recuperare l’uomo e lui lo dimostra appieno, pochi minuti iniziali di pseudo smarrimento in cui non riesce a capire quale sia il suo uomo, poi dopo qualche urlaccio e qualche osservazione riesce a capire che deve seguire il suo uomo e non si rischia più niente, qualche sbavatura forse sul possesso di palla ma per il resto partita quasi perfetta calcolando che giocava fuori ruolo.

 

Voto 7 Corri Forrest

 

 

Onofrio (difensore centrale-portiere): Il difensore, basterebbe questo per descrivere il suo modo di giocare, l’impersonificazione stessa dell’essenza del difensore moderno, forte fisicamente e dotato tecnicamente non ha problemi contro gli avversari che passano dalle sue parti, si oppone senza problemi nei primi minuti ai centimetri che mette in campo Stefano testa in attacco, ma lui ovviamente non è da meno.

 

Voto 7 Colosso di Rodi

 

 

Daniele (difensore centrale): Torna dopo mesi di assenza ma sembra non aver mai smesso di giocare con gli orange, mette subito in campo efficacia e tenacia e riesce addirittura i primi minuti a coprire i continui cambi di uomo di Alessio, fa girare la palla, movimenti perfetti e chiusure efficaci, ci sei mancato.

 

Voto 7+  Ulisse

*Ndr forse questo commento è un pò troppo “strano” ma volevo far riferimento al ritorno dopo lunga assenza ^_^

 

 

Bruno (terzino sinistro)

 

Preciso attento, con tutta l’esperienza del mondo ferma insieme alla difesa le folate avversarie. Sembra un ragazzinod i 15 anni, anticipa come se fosse lui il più giovane in campo, dimostra di non avere età, a Brù, ma dove lo vendono sto elisir di lunga giovinezza?

 

Voto 7 Anvedi come balla Bruno!

 

 

Gabriele (centrocampista destro): In un ruolo che non ama troppo ma che purtroppo spesso accetta per esigenze di formazione gioca una buona partita giocando la palla e proponendosi per i passaggi. Ordinato e attento manca forse un pò di precisione e quel pizzico di grinta in più ma esce dalla partita decisamente a testa alta.

 

Voto 6,5 Metodista

 

 

Dimas (centrocampista centrale): Tantissima quantità ed una buona dose di qualità, crea una diga invalicabile a centrocampo ed insegue ogni uomo fino allo strenuo, indispensabile in fase difensiva si rende pericoloso anche in fase offensiva non avendo la necessaria fortuna però in fase conclusiva, ma soprattutto con i suoi movimenti crea lo spazio per liberare il passaggio agli altri giocatori, prova maiuscola come al solito.

 

Voto 7  Soddisfatti o rimborsati

 

 

Andrea (centrocampista centrale): Orami da quando Ancellotti fa giocare Pirlo vertice basso del centrocampo (ma c’è da dire che prima se lo era inventato il Trap con Rui Costa) l’Italia ha preso coscienza che i giocatori tecnici possono giocare tranquillamente in ruoli tatticamente “caldi” e noi seguiamo la corrente per una volta sfruttando il nostro Pirlo.

 

Voto 7 Direttore d’orchestra

 

 

Il capitano (ala destra-mezzapunta): Gioca largo a destra in quello che sarebbe il suo ruolo e parte subito bene un goal di rapina ed un assist, poi si adegua ai ritmi della partita creando qualche altra occasione pericolosa e non riuscendo a segnare il secondo goal personale in almeno un’occasione. Nel secondo tempo gioca in marcatura sulla trequarti avversaria e spende quindi più per difendere che per attaccare.

 

Voto 7 Ala destra (per la gioia di Giampiero)

 

 

Fabrizio (mezzapunta/centr. destra): Gioca la prima frazione di gara come mezzapunta e si fa un mazzo tanto senza riuscire a toccare molti palloni ma è il famoso lavoro sporco e per quanto non renda tanta soddisfazione serve molto alla squadra, nel secondo tempo si sposta sulla destra ma la squadra è ora impostata sulla difesa e sul contropiede e gli si chiede più che altro di coprire, appena entrerà appieno negli schemi della squadra sarà un buon acquisto.

 

Voto 6,5 Manovale

 

 

Giampiero (attaccante): Oggi non ho messo il punto interrogativo dopo attaccante perchè sembra abbia iniziato a segnare (ma non lo dite troppo forte), il bomber s’è sbloccato e i goal iniziano ad arrivare, mezzo punto in meno perchè nel secondo tempo non riesce a chiudere la partita nonostante più di un paio di buone occasioni.

 

Voto 6,5 Zisys Vrizas (ce sta tutto)



Venerdì 2 novembre. Lista dei convocati by cursao11
novembre 2, 2007, 2:03 pm
Filed under: Convocazioni | Tag:

Alessandro Pellicciari
Andrea Curti
Alessandr “gianni” Belli
Pandrian0
Alessandro Dedi
Manuel Zedda
Gabriele
Francesco Grossi
Giampiero Lo sposato
Dimas (Forse)
Alessandro Daquino



Pagelle venerdì 26 ottobre by cursao11
ottobre 30, 2007, 4:52 pm
Filed under: Pagelle | Tag: , ,

Cari amici,

Finalmente la vittoria!

Dopo alcune partite a bocca asciutta finalmente una prestazione convincente e determinata. Le arance meccaniche sono tornate!

Ed ora la sintesi e le relative pagelle…

VENERDI 26 OTTOBRE 2007 ORE 21.00
STADIO DELL’OLIMPIA (OLIMPICO)
A.S. ORCA (ARANCE MECCANICHE) – ONDANOMALA F.C. : 5 – 0
TEMPO: CIELO NUVOLOSO
TEMPERATURA: 22°
UMIDITA’: 43%

SINTESI DELLA PARTITA:

Finalmente vittoria.

E’ questo sicuramente il punto di maggior interesse della partita, finalmente dopo diverse partite a bocca asciutta arriva una meritata vittoria, non solo, una vittoria maturata con una padronanza totale del campo che non lascia scampo alla squadra avversaria.
La A.S. Orca può schierare probabilmente la migliore formazione della stagione e la differenza si vede fin dalle prima battute, la difesa schierata da Mister Dimas sembra impenetrabile sulla carta e come vedremo dimostrerà di meritare queste aspettative.

La partita fin da subito volge a favore delle Arance meccaniche, il gioco è fluido e veloce, la palla gira facilmente e gli spazi che si vengono a creare sono frutto di cambi di gioco veloci e con palla a terra che permettono alla squadra di girare come un motore perfettamente rodato.

La partita è in discesa ed il goal in vantaggio viene su una splendida azione iniziata da Manuel che inbuca una palla dentro per l’accorrente Giampiero che spizza appena la palla per l’inserimento del Dimas che solo davanti alla porta non sbaglia, bellissima azione in verticale e gli Orange sono meritatamente in vantaggio.

Si capisce che la partita è a senso unico quando anche la sfortuna ci mette lo zampino e decima la già rimaneggiata squadra avversaria lasciando in dieci gli effettivi di Mister Stefano.

L’A.S. Orca non paga del vantaggio cerca il raddoppio in più occasioni e alla fine questo arriva su imbeccata di Manuel che trova Daniele Oliva in posizione favorevole, dribbling, tiro in porta e goal.

Acquisito il risultato le arance meccaniche si esibiscono in una serie di belle azioni in verticale tagliando la difesa avversaria e presentando ripetutamente solo davanti al portiere Giampiero “il ciula” che però deve avere il tasto del pallonetto incastrato e spreca malamente le occasioni procurate.

Il terzo gaol non tarda comunque ad arrivare, questa volta su angolo con errore grossolano del portiere e una spizzata generale in area, l’arbitro decide di assegnare il Goal a Gabriele Bezzoli che si segnala per una prestazione positiva dopo un paio di partite sottotono.

Ed è proprio questo il live motive della serata, i giocatori degli Orange sembrano rinati, corrono il doppio e sbagliano la metà e il gioco se ne avvantaggia in spettacolarità e fluidità.

Al cambio campo si avvicendano in porta il capitano e Giampiero, ancora una volta poco lucido sotto porta ma protagonista di molte azioni interessanti con degli ottimi movimenti offensivi.

Partita che rimane vivace e ricca di occasioni grazie soprattutto ai giocatori della A.S. Orca che la accendono con continue occasioni da goal, goal che non si faattendere troppo, infatti su verticalizzazione di Andrea verso il capitano questo si esibisce nell’ormai tipico assist di tacco per Daniele Oliva che smarcato dal tocco del compagno si trova a tu per tu col portiere e anticipandolo di un niente insacca nuovamente in porta, bellissima azione e 4 a 0.

La partita perde di intensità grazie al risultato acquisito ma le occasioni continuano a fioccare anche se ora le Arance meccaniche spingono meno sull’acceleratore e qualche volta sotto porta peccano in cattiveria e si mangiano qualche goal di troppo.

Infine arriva anche il 5-0 su azione personale di Daniele Oliva che chiude definitivamente il conto. Torna il sereno sulla A.S Orca, cari tutti alla prossima!

Continua a leggere



Pagelle martedì 29 ottobre by cursao11
ottobre 30, 2007, 4:42 pm
Filed under: Pagelle | Tag:

In assenza di Gavril ci limitaimo a postare le pagelle e relativi comenti:

 

Giannetto 6,5: frastornato dalle dimensioni del campo, si trova inizialmente in difficoltà. La nuova posizione in campo (terzino, prima destro poi sinistro) non lo aiuta, negandogli la possibilità di esprimersi come piace a lui, con giochini, finte e dribbling vari….Grazie signore grazie grazie….
pes 2008 del mirò

Simone Macri 7: In dubbio fino all’allenamento di rifinitura, il provino a dato esito positivo. Pronti via…inizia subito a giganteggiare, l’inteso con Edoardo, l’altro difensore centrale, è subito di ottimo livello, i due si trovano ed aiutano, alternandosi in chiusure spettacolari.
Il muro di shibuya

Bruno 7: nonostante l’anagrafe, continua a sgambettare come un ragazzino. Per impegno e grinta non è secondo a nessuno. Ottimo nelle chiusure difensive, meno nelle ripartenze.
Matusalemme di spinaceto

Edoardo 7: Torna sul tappeto verde dopo diverso tempo, e si vede (a breve la nascita dell’erede, autoprodotto) ma non per il rendimento, che si mantiene su ottimi livelli, grazie anche all’ottima intesa con il compagno di reparto.
Paparino


Alessandro 6,5
: ormai perfettamente integrato negli schemi, e nello spogliatoio, oggi ha incontrato per la prima volta la sua ex squadra. Approfitta dei suoi agganci, per incunearsi negli schemi avversari e rubare palloni a profusione. Duttile, si adatta a diversi ruoli, nasce terzino sinistro e finisce come punta, passando per centrocampista centrale, e ala sinistra.
Trottolino

Andrea Curti 7: il voto è il risultato della media tra i due ruoli ricoperti in campo. Inizia come motivatore, ricordando un po’ l’Italo Galbiati visto ai tempi della roma, voto 4; e finisce come punta, ricordando il miglior Ibrahimovic di sempre, tiene alta la difesa avversaria, pressa, fa salire la squadra, tiene palla…voto 10.
Trasformista


Dimas 7,5
: Come al solito tutto cuore oltre l’ostacolo… si esprime ad ottimi livelli, sia come centrale, pressando in ogni dove, ripartendo, dettando il passaggio, e facendo assist illuminanti. l’ultima frazione di gara la gioca da centrale difensivo, senza commettere errori, e senza concedere nulla agli avversari.
il muro del principato di casal lumbrso

Francesco Grossi 7: come al solito si propone attaccando lo spazio. Soffre lo scontro sul piano fisico, viene spesso preso a spallate e a calci. Non demorde e continua a lottare come un leone, mostrando buone giocate ed ottimi spunti. La passa più del solito ed i risultati si sono visti.
Maturando

Francesco Ruggiero 7,5: gli va di giocare e si vede, entra in partita fin da subito…ottimo il movimento che porta al primo gol. Si sacrifica per la squadra, passando nell’ultima frazione da mezzapunta a centrocampista centrale, ottima mossa, data la sua freschezza atletica e la comparsa sul terreno dell’ibrahimovic di prati!
Altruista

Daniele 7: il ragazzo è diventato un uomo. Trova subito la posizione in campo. Si insinua nelle tarme della squadra avversaria come un pirata nei sistemi informatici. Ottimi spunti e grandi giocate, un unico appunto: poco altruista.

Jack Sparrow

Capitano 7+: come al solti molto incisivo. Prestazione di ottimo livello coronata dai gol. Unico neo: una punizione che poteva essere battuta meglio, tiriamo piuttosto che crossare per il Dimas, che di testa non è bono!
Faro



Convocazioni Lunedì 29 ottobre 2007 by cursao11
ottobre 26, 2007, 8:49 am
Filed under: Convocazioni | Tag: , ,

Con la presente intendo diramare a voi tutti le convocazioni per il match di lunedì p.v. che si terrà in un nuovo campo, sulla colombo, vicino le signorinelle allegre, quindi c’è il forte rischio distrazione, alle ore 21:30, contro l’ “atletico KDM“.

Mi aspetto che mi facciate sapere  il prima possibile le vostre intenzioni, se intendete rispondere alla convocazione o declinare.



Quale felpa volete? by cursao11
ottobre 25, 2007, 8:30 am
Filed under: Varie | Tag: , ,

Siamo alla stretta finale, si sta per decidere il granpremio della montagna, sono rimaste in lizza solo due folpe, entrambe di notevole fattura, ma con caratteristiche peculiari, intrinsecamente, differenti:

 

Felpa training Adidas
ottimo il colore, che grazie alla sua particolarità permette di giocare senza problemi con qualunque avversario (chiaramente stiamo parlando di accostamenti cromatici). Di gran pregio il motivo decorativo, sufficientemente innovativo, ma con quel non so che di vintage, che va tanto di moda. Nota a sfavore la difficoltà di accostamento ai calzoncini, i classici bianchi non ci starebbero troppo bene… infine il prezzo €29,00

Felpa training Nike
Anche la seconda finalista si presenta molto bene, indubbiamente più sobria, ma non per questo meno decisa e accttivante. Dalla sua ha quel sapore un po’ retrò stile fuga per la vittoria. Anche in questo caso i motivi cromatici sono un notevole punto di forza: il verde, colore principale, permette di poter giocare con chiunque senza problemi, l’accostamento al nero, d’altro canto, permette di creare un ottimo completo con la semplice aggiunta di calzoncini e calzerotti neri, di facile reperibilità. Altra nota a favore il prezzo €19,00

Noi abbiamo detto la nostra cercando di essere il più imparziali possibili, a questo punto aspettiamo le vostre opinioni, che speriamo siano numerose.

Alla prossima…